Background-Image

 Impressum      Privacy

 

 



 

Familie Pozzi

Pozzi

Giardinetta

Pozzi

Nelle montagne dell’ Emilia Romagna, dove il piccolo Marco pasceva le pecore, sognava di poter trasformare il campo di fiori di montagna in un bellissimo giardino.

Pozzi Marco nasce nel 1924 nell’ emiliano. Suo padre non molto tempo dopo dovette partire per l’ Alto Adige per poter mantenere la famiglia. Marco, le sue quattro sorelle e sua madre lo seguirono nel 1927 e si stabilirono presso un maso a Labers nel meranese.

Marco non rinunciò al suo sogno. Dopo finiti gli studi prese il Diploma di Giardiniere nel 1941. Ebbe la possibilità di lavorare per la giardineria comunale di Merano, dove però guadagnava molto poco e così fu costretto a prendere ogni volta ne avesse l’occasione lavori da privati per poter aiutare la famiglia.

1945 Marco sposa Angelina e fonda la sua famiglia.I tempi di guerra erano molto duri, ma la sua volontà ferrea e la sua diligenza rimasero invariate. Ben presto le capacità e le doti di marco nel suo lavoro furono note a tutti. Ebbe la possibilità di lavorare mezza giornata per una Famiglia a Maia Alta mentre nel pomeriggio lavorava al Grand Hotel Bristol. Diverse ville esclusive a Merano e dintorni portarono per lungo tepo il suo stile.

1957 Marco Pozzi diventa indipendente a Merano e apre la prima piccola Giardineria in Via Manzoni per poi trasferisi in Via San Francesco nei pressi dell’ ospedale.

1964 Apre il suo primo negozio in Via delle Corse a Merano, gestito dalla sua giovanissima figlia Marta Le era proprio come suo padre, piena di orgoglio il negozio era tutta la sua gioia.

Essendo sia il terreno di Via Manzoni, sia il terreno di Via San Francesco solamente in affitto; a causa del Boom dell’ edilizia nel 1967 Marco dovette andarsene da quella Zona.

1967 Pozzi Marco trova nel bel mezzo dei meleti di Naturno un terreno ove la Giardineria ha la sua sede odierna. In maniera molto modesta, la famiglia comiciò a costruire la prima piccola serra di vetro finalmente sul proprio terreno.

1974 Il negozio a Merano viene chiuso. La giardineria di Naturno invece viene ingrandita. Agli inizi lavoravano al suo fianco sua moglie , i suoi figli Marta, Eugenio e Lucio e pochi dipendenti. Vennero edificate altre serre. A quei tempi c’erano solo un piccolo negozietto di fiori a Naturno e uno a Silandro e le cose andavano bene. Questo portò allo stabilimento in pianta stabile a Naturno.

La giardineria Pozzi nella persona di Marco andava a quasi tutti i mercati settimanali. All’ epoca c’erano pochissimi ambulanti e lui con la sua Giardinetta contribuirono allo sviluppo di tutti questi mercati. Nei quali con gli anni incominciarono a venire sempre più ambulanti.

Al giorno d’oggi tutti lavorano in Giardineria: sua moglie Angelina, i suoi figli Eugenio, Marta e Lucio; suo nipote Luca e i suoi bis nipotini ed i suoi dipendenti, molti dei quali oramai fanno parte della famiglia.

Le decorazioni floreali di molti parchi giardini e terrazze in Val Venosta , Livigno e altre parti portano il marchio Pozzi.